lunedì 22 gennaio 2018

Le vedove del giovedì - Claudia Pineiro


Titolo originale: Las viudas de los jueves - 2005


Alla periferia di Buenos Aires, dietro alti muri perimetrali, al di là di cancelli rinforzati e affiancati dalle garitte della vigilanza, si trova il complesso residenziale di lusso Altos de la Cascada. Fuori, la strada, la baraccopoli di Santa Maria de los Tigrecitos, l'autostrada, la città, il resto del mondo. Ad Altos de la Cascada vivono famiglie facoltose che hanno lo stesso stile di vita e che vogliono mantenerlo, costi quel che costi. In quest'oasi dorata di pace e tranquillità, un gruppo di amici si riunisce una volta alla settimana lontano dalla vista dei figli, delle donne di servizio e soprattutto delle mogli che, escluse da questi incontri virili, si autonominano, ironicamente, "le vedove del giovedì". Ma una notte la routine si spezza rivelando il lato oscuro di una vita "perfetta". (www.lafeltrinelli.it)

C'è chi ha definito questo libro un giallo, probabilmente solo perchè fin dall'inizio si scoprono questi tre cadaveri. Ma a ben guardare è più una minuziosa analisi di una comunità che ha scelto di essere chiusa, fisicamente (col muro di recinzione) ma anche mentalmente con pregiudizi, razzismo e regole che disciplinano ogni aspetto della vita sociale e di quartiere. Ad Altos de la Cascada tutti sono ricchi; gli uomini hanno tutti un lavoro di successo, giocano a golf e tennis, finanziano mogli che sono dedite allo shopping e figli che vanno in scuole separate dove chi sbaglia viene inserito in una lista di studenti a rischio. Tutto è regolato, omologato, persino sui fiori del giardino non c'è libertà di scelta perchè in pratica il giardino è unico, non ci sono recinzioni delle proprietà che deturperebbero la vista.
Ma l'Argentina sta per essere colpita da una grossa crisi finanziaria, e diversi degli uomini perdono il lavoro. E allora in casa Guevara è Virginia che diventa agente immobiliare per salvare la famiglia, mentre Tano Scaglia finge di continuare a lavorare anche dopo averlo perso per salvare le apparenze. Perchè ad Altos ciò che conta sono le apparenze. 
Questo libro mi ha ricordato molto il telefilm "desperate housewives", in tante cose. Solo che visivamente forse è più facile ricordare chi fa cosa e con chi sta. Sono tanti i personaggi che l'autrice ci presenta, anche se alla fine forse vale la pena di soffermarsi su 4 delle famiglie. E non sono comunque pochi. In queste famiglie, ci sono poi due ragazzini che si annoiano e cominciano a spiare i vicini. Grazie a loro si scoprirà una cosa successa in piscina "quella sera"...
Ma le certezze che chi abita ad Altos si aspetta, sono comunque destinate a crollare, perchè il resto del mondo riesce comunque ad entrare nella piccola comunità. Niente è per sempre, dice una madre ad una figlia disperata.
Il libro è interessante. Pone tanti interrogativi. Parte praticamente dal ritrovamento dei cadaveri e poi torna indietro alla creazione di Altos de la Cascada e alle famiglie che negli anni ci hanno abitato. A tratti mi è sembrato un po' noioso. Alcune descrizioni di come funzionano le cose diventano veramente prolisse, minuziose e quasi maniacali, la tira un po' per le lunghe come si suol dire. 
La narrazione mi ha lasciato perplessa. Parte con Virginia che parla in prima persona e poi d'un tratto capisci che quello che parla non è più Virginia, ma non si capisce mai chi sia. E così va avanti per tutto il libro. 
Ovviamente il problema della perdita del lavoro riguarda solo gli uomini, perchè ad Altos le donne i soldi li spendono (unica eccezione: Virginia).
Intorno a pagina 200 si comincia a capire cosa è probabilmente successo a bordo piscina, ma la verità la racconta Ronie e nelle ultime pagine alcuni dettagli mancanti vengono integrati dai due ragazzi che in pratica hanno assistito alla scena.
Una cosa che mi è rimasta impressa è quando a Virginia dicono che devono mettere dei chiodi nella gamba di Ronie, e lei fa tutta una riflessione sugli oggetti inseriti nel corpo umano e che sopravvivono anche alla decomposizione (come i denti finti del padre o le protesi al silicone).
Nel complesso il libro è interessante per l'argomento ma non mi ha fatto impazzire. So che è stato tratto anche un film, non so, sarei quasi curiosa di vederlo.
Mio voto: 7 / 10

giovedì 11 gennaio 2018

Vento dell'est - M. M. Kaye


Titolo originale: Trade wind - 1963

Un romanzo ricco di emozioni, magia e passione sullo sfondo pittoresco e suggestivo di Zanzibar. A quest'incantevole meta è attratta irresistibilmente Hero Hollins da quando, ancora bambina, le fu pronosticato un futuro di gloria e avventura.
Sfuggita per miracolo a un naufragio, viene catapultata nella ribollente realtà dell'isola, ultimo centro del commercio degli schiavi.
E lei, infervorata abolizionista, s'innamora perdutamente di un affascinante negriero... (dalla copertina)

Avrei voluto leggere questo libro in dicembre, per farlo rientrare in una delle reading challenges del 2017, ma ne ho lette pochissime pagine. In realtà l'avevo letto secoli fa e mi era piaciuto anche allora, pur ammettendo che non ricordavo i dettagli della storia. Avevo invece ben vivi nella mente i due personaggi principali, Hero Athena Hollins, che arriva a Zanzibar convinta di poter stravolgere le usanze locali e di fermare la tratta degli schiavi neri, e il capitano Emory (Rory) Frost, farabutto dal cuore tenero.
L'ambientazione è la Zanzibar di metà '800, governata dal mite e pavido sultano Majid su cui però gravano le trame del fratello Bargash che ha sempre voluto governare il territorio. E Hero si trova coinvolta, un po' ingenuamente, un po' stupidamente, negli intrighi di corte e nella realtà dell'isola che è controllata dagli inglesi. Hero è una ragazza con idee chiare e un caratteraccio testardo; ha sempre voluto andare a Zanzibar perchè così le aveva predetto da bambina una fattucchiera. Ma fin da subito viene a contatto con un uomo che è esattamente ciò che lei vuole combattere, e che le lascerà fin da subito un segno nel suo cuore, mettendo a rischio il matrimonio che aveva sempre sognato col cugino Clayton Mayo. Hero ama gettarsi anima e corpo nelle cause che hanno attirato la sua attenzione, finchè si rende conto che viene più volte ingannata.
Rory Frost, capitano della Virago, ha la fama di negriero, contrabbandiere e quant'altro. Un uomo di origini inglesi che ha rinnegato il suo passato, vittima di una famiglia in cui ha solo sofferto, che vive con una concubina che ha comprato da bambina per qualche moneta e che le ha dato una figlia.
Rory e Hero continueranno a incontrarsi per tutto il romanzo, finchè lui per vendetta nei confronti di Mayo fa un gesto veramente pessimo, che però cambia tutta la mentalità di Hero nella seconda parte del romanzo. E nonostante tutto, Rory riesce ad essere un "cattivo non cattivo", un personaggio a cui ci si affeziona.
Mi rendo conto che non riesco a rendere la bellezza di questo libro. Le descrizioni ci fanno veramente calare nel paesaggio; i personaggi sono ben delineati, anche quelli secondari. Magari mi sono un po' persa in tutte le dinastie dei sultani, ma anche la parte storica è interessante, con le superstizioni e le scene terribili dell'epidemia di colera che ha devastato l'isola.
E' una storia travolgente di amore, gelosia, vendetta, congiure, malattie, coraggio. La parte romantica ha sicuramente un grosso peso nella trama, ma l'autrice tocca veramente tanti argomenti importanti.
Purtroppo questo libro è fuori commercio e non credo esista su ebook. Se vi capita di trovarne una copia in qualche mercatino dell'usato, prendetelo!
Mio voto: 9 / 10

domenica 31 dicembre 2017

Monthly Key Word Challenge 2018


Avevo perso di vista questa sfida dopo che era cambiato l'host, ma quest'anno voglio riprovarla.
Ospitata da "My reader's block".


Your task is to read at least one book each month whose title includes one or more of the key words for that month. 
GUIDELINES 
* The title you choose can be a variation on one of the key words. For example- your title could include the word 'icicle' or 'icing' even though the key word is 'ice.'
*Key words can be tweaked. For example- You could read a book with "Bowler" or "Bonnet" for the key word 'Hat' and that would be just fine. If the key word is 'Family' then your title could include the word 'Sister' or 'Father.'If the key word is 'Food' then your title could include the word 'Cake.'



************************************

Libri letti:

JAN:
FEB:
MAR:
APR:
MAY:
JUN:
JUL:
AUG:
SEP:
OCT:
NOV:
DEC:

Kitty lit reading challenge 2018


Eh, questa sfida l'ho scoperta per caso e non potevo farmela scappare! Leggere almeno 3 libri con gatti. Ospitata da "Becky's book reviews".

Duration: January - December 2018 
Goal: To read books with CATS 
# of books: minimum of 3 

What books count towards the reading challenge? 
Fiction 
Nonfiction 
Board books 
Picture Books 
Early Readers 
Early Chapter Books 
Chapter Books 
Graphic Novels 
Middle Grade Books 
Young Adult Books 
Adult Books 
Poetry 
Short Stories 
Plays

***************************************

Libri letti:


What’s In A Name 2018



Ci riprovo... sfida ospitata da "The worm hole".

The challenge runs from January to December. During this time you choose a book to read from each of the following categories. (Examples of books you could choose are in brackets – translations and other languages most definitely count!): 
- The word ‘the’ used twice (The Secret By The Lake; The End Of The Day, The Curious Incident Of The Dog In The Night-Time) 
- A fruit or vegetable (The Guernsey Literary And Potato Peel Pie Society; The Particular Sadness Of Lemon Cake) 
- A shape (The Ninth Circle, The Square Root Of Summer, Circle Of Friends) 
- A title that begins with Z – can be after ‘The’ or ‘A’ (Zen In The Art Of Writing; The Zookeeper’s Wife, Zelda) 
- A nationality (Anna And The French Kiss; How To Be A Kosovan Bride; Norwegian Wood) 
- A season (White Truffles In Winter; The Spring Of Kasper Meier; The Summer Queen; Before I Fall; The Autumn Throne) 

As usual I’ve tried to include some easy categories and some not so. Remember the titles I’ve given here are only examples, you can by all means use them if you want to but it’s not necessary. There are plenty of other books that will fit the categories and you may have some in mind already or even some on your shelves you can read.

**********************************

Libri letti:

- The word ‘the’ used twice -->
- A fruit or vegetable -->
- A shape -->
- A title that begins with Z -->
- A nationality -->
- A season -->

Birth Year Reading Challenge 2018



Sfida nuova, ospitata dal blog "Hotchpot cafe". Si tratta di leggere libri pubblicati nel proprio anno di nascita. Non ho idea di cosa sia stato scritto nel 1973.. ma sono curiosa... Non ci sono quantità minime di libri da leggere...

*************************************

Libri letti:


Popsugar reading challenge 2018



Anche quest'anno mi segno i punti della Popsugar challenge. Come le due precedenti edizioni, non credo la completerò, ma ci sono suggerimenti interessanti.


- a book made into a movie you've already seen
- true crime
- the next book in a series you started
- a book involving a heist
- nordic noir
- a novel based on a real person
- a book set in a country that fascinates you
- a book with a time of day in the title
- a book about a villain or antiehero
- a book about death or grief
- a book with a female author who uses a male pseudonym
- a book with an LGBTQ+ protagonist
- a book that is also a stage play or musical
- a book by an author of a different ethnicity than you
- a book about feminism
- a book about mental health
- a book you borrowed or that was given to you as a gift
- a book by two authors
- a book about or involving a sport
- a book by a local author
- a book with your favourite color in the title
- a book with alliteration in the title
- a book about time travel
- a book with a weather element in the title --> vento dell'est (M. M. Kaye)
- a book set at sea
- a book with an animal in the title
- a book set on a different planet
- a book with song lyrics in the title
- a book about or set on Halloween
- a book with characters who are twins
- a book mentioned in another book
- a book from a celebrity book club
- a childhood classic you've never read
- a book that's published in 2018
- a past Goodreads Choice Awards winner
- a book set in the decade you were born
- a book you meant to read in 2017 but didn't get to
- a book with an ugly cover
- a book that involves a bookstore or library
- your favourite prompt from the 2015, 2016 or 2017 Popsugar reading challenges

ADVANCED:
- a bestseller from the year you graduated high school
- a cyberpunk book
- a book that was being read by a stranger in a public place
- a book tied to your ancestry
- a book with fruit or vegetable in the title
- an allegory
- a book by an author with the same first or last name as you
- a microhistory
- a book about a problem facing society today --> le vedove del giovedì (Claudia Pineiro)
- a book recommended by someone else taking the popsugar reading challenge